20 anni di Pigotta, che torna a Natale in tante piazze in tutta Italia

Anche per questo Natale torna la Pigotta, la bambola di pezza dell’UNICEF che salva i bambini più vulnerabili. Nei prossimi giorni, grazie all’impegno di centinaia di volontari dell’UNICEF, sarà possibile adottare una Pigotta in tante piazze di tutta Italia e aiutare milioni di bambini. Le Pigotte inoltre sono disponibili presso i Comitati provinciali dell’UNICEF.

“Questo è un anno speciale per la Pigotta perchè compie 20 anni: grazie a questa iniziativa, in 20 anni è stato possibile raccogliere oltre 27 milioni di euro e salvare così più di un milione e mezzo di bambini”, ha dichiarato Francesco Samengo, Presidente dell’UNICEF Italia- “Anche quest’anno chi adotterà una Pigotta, salverà la vita di un bambino e il suo contributo si trasformerà in vaccini, alimenti terapeutici e assistenza per tanti bambini nel mondo”.

Ogni Pigotta è speciale perché può salvare la vita di un bambino in un paese in via di sviluppo. Le Pigotte sono realizzate a mano con fantasia e creatività da nonni, genitori e bambini, a casa, a scuola, presso associazioni e centri anziani di tutta Italia. Ogni Pigotta apre un cerchio di solidarietà che unisce chi ha realizzato la bambola, chi l’ha adottata e il bambino che, grazie all’UNICEF, riceverà l’aiuto di cui ha bisogno.

“In questo speciale anniversario, un pensiero particolare va a Jo Garceau, una nostra volontaria che ci ha lasciato da poco e che nel 1998 ha creato la prima Pigotta, ispirandosi alle bambole di pezza che la nonna confezionava per lei e le sue sorelle per Natale. Vorremmo che questo Natale tantissimi nonni e genitori regalassero con lo stesso amore una Pigotta ai loro figli e nipoti, salvando così le vite di milioni di bambini nel mondo”, ha aggiunto Francesco Samengo, Presidente dell’UNICEF Italia.

 

A partire da quest’anno, la Pigotta avrà un nuovo sito www.pigotta.it che conterrà al suo interno anche lo store dove, per la prima volta, sarà possibile scegliere la Pigotta che si vuole adottare.

 

L’UNICEF ringrazia Foxy per essere anche quest’anno a fianco dell’UNICEF.

 

Avrà pure un cuore di pezza. Ma ogni anno salva migliaia di bambini.